su quali prodotti si applicherà la riduzione- Corriere.it

Allargare la platea dei beni che godono dell’Iva ridotta al 5%, includendo i prodotti per l’infanzia come pannolini, latte in polvere e omogeneizzati. La misura annunciata dalla presidente del consiglio Giorgia Meloni durante il suo intervento alle Camere — e su cui anche il ministro dell’Agricoltura e sovranit alimentare, Francesco Lollobrigida ha confermato che il governo al lavoro — una di quelle che potrebbero entrare nella prossima Manovra, come l’aumento del tetto al contante che sta facendo tanto discutere. Dobbiamo riuscire ad allargare la platea dei beni primari che godono dell’Iva ridotta al 5 per cento, ha sottolineato la premier, assicurando che il governo gi al lavoro sulla legge di Bilancio.

A quali beni verr estesa

L’idea di partire proprio dai prodotti per l’infanzia e dalla spesa delle famiglie, come si evince dal programma di Fratelli d’Italia, che propone un ampliamento della platea dei beni con Iva ridotta, in particolare con riferimento al carrello della spesa e ai prodotti per l’infanzia. A questi ultimi si fa riferimento anche nel capitolo dedicato alle politiche per la famiglia, dove si precisa che la riduzione dovrebbe riguardare prodotti come pannolini, biberon, latte artificiale e altri.

Leggi anche:  Christian: quante puntate ha la serie tv Sky?

I prodotti con aliquote ridotte

Attualmente a questo genere di prodotti viene applicata l’aliquota del 22%, vale a dire l’aliquota principale del sistema italiano. Mentre le aliquote ridotte del 4%, 5% e 10% sono riservate a un numero limitato di prodotti: quella 4%, per esempio viene applicata a generi alimentari, bevande e prodotti agricoli, ma anche a giornali e libri. Quella del 5% vale per alcuni alimenti come il tartufo ma anche piante aromatiche come il basilico o prestazioni rese da cooperative, ma anche coppette mestruali e prodotti per l’igiene femminile lavabili. Durante la pandemia il decreto Rilancio ha fissato questo limite anche per le mascherine e altri dispositivi medici e di protezione individuale. L’aliquota del 10% invece si applica a diversi alimenti tra cui la carne e il pesce, ma anche all’energia elettrica per uso domestico e a energia elettrica e gas per uso di imprese estrattive, agricole e manifatturiere comprese le imprese poligrafiche, editoriali e simili e alle prestazioni rese ai clienti alloggiati nelle strutture ricettive, come alberghi, motel, residenze turistico-alberghiere, campeggi, villaggi turistici.

Leggi anche:  Raimondo Todaro costretto a dare il bruttissimo annuncio: i fan sono disperati

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Sei sorelle 8-12 agosto 2022: anticipazioni

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News