Superbonus, Brancaccio: ‘Uscire dal blocco 110%, imprese a rischio fallimento’

Superbonus, Brancaccio (Ance): “Con stop dei crediti, conseguenze gravi sui lavoratori” 

Superbonus, blocco dell’acquisto dei crediti e imprese in affanno: Federica Brancaccio, neo presidente di Ance, mette nero su bianco i limiti e i problemi (ancora aperti) legati all’agevolazione fiscale legata al mondo edilizio.  “Il weekend è stato drammatico: le lettere inviate dalle banche alle imprese in queste ore confermano che, nonostante il decreto legge Aiuti sembrasse aver trovato una soluzione, il blocco dell’acquisto dei crediti continua”, ha affermato la presidente di Ance, Federica Brancaccio in un’intervista al Sole 24 Ore.  

“Sulla nostra chat interna, ha continuato Brancaccio, arriva una valanga di messaggi di imprese disperate: spero sia chiaro che stiamo rischiando decine di migliaia di fallimenti. E poiché Ance è un’organizzazione seria e responsabile, al governo dico: convocateci a un tavolo in cui mettiamo a punto una exit strategy da questa situazione che cambia regole ogni settimana e mette le imprese con le spalle al muro”.

Una exit strategy, continua, “che abbia al proprio interno una rimodulazione sostenibile dei bonus e la conferma dell’obbligo di qualificazione per chi fa questi lavori, ma anche una politica industriale di medio e lungo periodo per il settore delle costruzioni, ha spiegato Brancaccio, con una strategia forte per il risparmio energetico sul patrimonio immobiliare in linea con le raccomandazioni Ue, subito la legge sulla rigenerazione urbana che superi gli standard del 1968 e consenta ai privati di intervenire nelle città, una normativa semplificata sui vincoli ambientali e culturali che renda possibile intervenire sulle rinnovabili in tempi non lunghissimi”. 

Leggi anche:  Comprare casa senza soldi è possibile anche dopo i 60 anni ma alcune soluzioni nascondono dei rischi a cui bisogna fare attenzione

Dal blocco della cessione dei crediti “conseguenze drammatiche le vedo anche per i lavoratori. Il settore” delle costruzioni “che ha fatto un altro rialzo del 10% di ore lavorate, rischia anche di perdere i posti creati con questa ripresa. Ma non sarà solo un terremoto sociale: senza una exit strategy delineata bene e subito, un prezzo grave lo pagherà il Paese intero”, ha rimarcato la neo presidente di Ance.

“Bisogna ricordare, ha aggiunto, che gran parte della crescita del 2021, e anche del 2022, l’ha fatta l’edilizia. Capiamo i problemi di finanza pubblica, che si vanno acuendo, ma fermare il Paese non può essere la soluzione”. “Per non parlare dell’attuazione del Pnrr: se non monetizziamo i bonus che le imprese hanno in pancia arriveremo all’attuazione del Superbonus con il settore decimato”, ha concluso Brancaccio. 

Leggi anche:  Proroga decontribuzione su assunzioni, Occhiuto 'opportunità per la Calabria e il sud '

Leggi anche: 

Meloni da oggi dà le carte. Come cambia il Centrodestra dopo le elezioni

Governo, crisi vicina dopo le elezioni. Tensioni in aumento. Inside

Lega “comunista” e anti-Ue dopo il ko ai referendum. Svolta Salvini

Le elezioni comunali rilanciano il proporzionale. Ecco perché

Guerra, da Draghi a Sallusti: tutti difensori a oltranza di Usa e Zelensky

Freda, il secondo Ceo più pagato negli Usa è italiano: maxistipendio da 66 mln

Via Bolla Milano, nel Bronx d’Italia comandano gli occupanti. VIDEO INCHIESTA

Elodie madrina atomica del Pride 2022: il miniabito rosa infiamma il web. FOTO

Non è L’Arena, è scontro tra Giletti e Sallusti: “Tu da che parte stai?”. VIDEO

Enel, lanciato il nuovo sito che racconta 60 anni di storia

ByTek: dall’acquisizione di Adority nasce Retention AI

Fs, riapre un tratto dell’anello ferroviario di Roma


Iscriviti alla newsletter

Leggi anche:  Controra: storie di carcere, di droga, di mafia e di speranza

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook