Susanna Nicchiarelli superstar al Premio Kinéo

VENEZIA – Il Premio Kinéo, riconoscimento
internazionale ideato e diretto da Rosetta Sannelli, che da ormai
vent’anni è un appuntamento fisso alla Mostra di Venezia punta quest’anno su Susanna Nicchiarelli che, con il suo Miss Marx,
si aggiudica il premio come Miglior Film e per la Miglior
Regia.
Riceve il premio come Miglior Opera Prima Governance – Il prezzo del
potere
di Michael Zampino, mentre il premio come Miglior Sceneggiatura
viene assegnato ad Antonio Pisu per Est; a Il buco in testa di Antonio
Capuano va invece il premio Pubblico&Critica Sncci.

Non mancano i premi agli attori. Tra questi: Massimo Popolizio riceve
il premio come Miglior Attore Protagonista per Governance – Il prezzo
del Potere
, Lorenza Indovina quello come Miglior Attrice Protagonista
per Cosa sarà di Francesco Bruni. L’attrice francese Clotilde Courau,
invece, si aggiudica il Kinéo come Miglior Attrice Non Protagonista
per Il Cattivo Poeta di Gianluca Jodice.

Premi anche per la serialità. Fra questi: il premio come Miglior Serie Tv/Piattaforme
Italiana a Romulus di Matteo Rovere e Michele Alhaique, mentre il
premio come Miglior Serie Tv/Piattaforme Internazionale è assegnato
alla serie francese, già divenuta di culto, Chiami il mio agente di
Fanny Herrero. A ricevere il premio come Miglior Regista
Internazionale (Serie) è David Warren per la sofisticatissima Grace
and Frankie
.
Fra i premi internazionali, poi, ci sono: il Miglior Film
Internazionale in sala assegnato a Nomadland di Chloé Zhao; Miglior
Film Internazionale in Piattaforma per Mank di David Fincher; Miglior
Attore Protagonista Internazionale a Gary Holdman per Mank; Miglior
Attrice Internazionale alla bella e talentuosa Olivia Colman per The
Father – Nulla è come sembra
di Florian Zeller; il MHA (Movie for
Humanity Award) va a Mila di Cinzia Angelini (vera e propria ”regina
dell’animazione a Los Angeles”).
E ancora, fra i premi dedicati alle altre arti: il Kinéo Arte/Lirica
va a Damiano Michieletto; il Kinéo Arte/Musica è assegnato alla
pianista Lola Astanova. Per finire, i premi dedicati ai giovani
artisti.
Ottengono quindi il Premio Csc Giovani Rivelazioni: Irene Casagrande,
che si divide con successo tra cinema e TV; Eleonora Contessi
direttrice di fotografia e allieva del Csc, con all’attivo diverse
partecipazioni a Festival internazionali e fondatrice di una rivista
internazionale di fotografia; Antonia Fotaras, anche lei già allieva
del Csc, e che è a Venezia alle Giornate degli Autori con il film Il
silenzio grande
di Alessandro Gassmann. 

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook