“Telepass, non ha fatto il secondo bip”: ecco cosa fare subito

Uno dei servizi più diffusi per i milioni di automobilisti è sicuramente Telepass,  estremamente popolare da diverse decadi sopratutto per chi è solito utilizzare con frequente costanza i pedaggi autostradali: questo sistema prevede una sorta di “abbonamento”, reso disponibile dalla società Telepass SpA, che mette a disposizione della propria clientela un piccolo Box, che al netto dei cambiamenti tecnologici è cambiato relativamente poco. Questo oggetto è quello che permette di essere riconosciuto dall’impianto ottico (CTV) presente nelle corsie compatibili, che al momento del passaggio del veicolo permette il riconoscimento e attiva l’emissione del segnale da parte dell’apposito apparato trasmettitore. Questo viene comunicato attraverso due segnali acustici acuti, due “bip”. Cosa succede se durante il passaggio il secondo non viene effettuato?

Leggi anche:  Michelle Hunziker, finalmente il lietissimo annuncio: nuova creatura in arrivo

“Telepass, non ha fatto il secondo bip”: ecco cosa fare subito

Questi suoni testimoniano in modo diretto l’avvenuto “passaggio” e calcolo del pagamento del casello: il primo bip viene effettuato dal dispositivo al momento dell’entrata in corsia, ed il secondo al momento dell’uscita dalla stessa. Il mancato secondo bip “testimonia” qualche forma di mancata comunicazione tra l’impatto ottico e il proprio dispositivo telepass, nella maggior parte dei casi è il primo che può manifestare qualche forma di malfunzionamento, mentre è molto più raro un guasto relativo al nostro dispositivo (dopo 4-5 anni le batterie di quest’ultimo potrebbero essere esaurire, e ciò richiede la sostituzione che avviene gratuitamente attraverso un qualsiasi Punto Blu).

Leggi anche:  Home Before Dark avrà una terza stagione?

Solitamente in mancanza del secondo bip la barra non si alza, quindi può venire spontaneo andare in retromarcia ed inserirsi in un altra corsia. Questo, nella maggior parte dei casi non è permesso in quanto sulle autostrade questa manovra non è lecita, e può sviluppare una sanzione da 430 a 1.731 euro e la perdita di 10 punti della patente.

Se la sbarra non si alza dopo il mancato secondo bip è sufficiente premere il pulsante rosso in corrispondenza del casello per comunicare la problematica all’addetto che “preso visione” della targa, permetterà il naturale passaggio.

telepass targa allerta non registrata

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Il Paradiso delle Signore 6: cosa sappiamo

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook