Torino: faceva ottenere il reddito di cittadinanza con pratiche false, arrestata titolare di un Caf

Era facile bastava pagare 25 euro alla titolare di un caf di Torino, per riuscire a ottenere la misura di sostegno, anche se mancavano alcuni requisiti, come il fatto di risiedere da 10 anni in Italia e di aver vissuto in modo continuativo gli ultimi due.

Quella scoperta dalla guardia di finanza piemontese è una truffa da oltre un milione di euro.

Al momento sono 314, tutti stranieri comunitari, ad aver percepito il reddito di cittadinanza senza averne alcun diritto, ma le indagini proseguono e secondo gli investigatori ci sono migliaia di pratiche dubbie.

La donna titolare dell’ Enasc (Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini) /Caf Unsic (Unione Nazionale Sindacale Imprenditori e Coltivatori) è stata arrestata per aver agevolato gli stranieri comunitari. In totale l’indagine ha portato a cinque misure cautelari, una agli arresti domiciliari, a carico di un dipendente di un patronato, e quattro obblighi di firma nei confronti di cittadini romeni.

Leggi anche:  Reddito grillino a mafiosi e pregiudicati : 117 denunce

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Bonus mamma domani, c'è chi può ancora avere gli 800: tutti i chiarimenti

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook