Tremano le fondamenta dell’Unicredit: rischio fallimento?

L’attuale situazione economica, fortemente influenzata dalla guerra in Ucraina ha alimentato nuove preoccupazioni legate ai tradizionali sistemi economici che permettono un tradizionale stile di vita: essendo il mondo attuale fortemente globalizzato, con gli istituti di credito sempre più importanti e polarizzanti, sono molti i fattori che possono mandare in difficoltà banche anche molto famose. La situazione problematica di Unicredit si protrae da molti anni e rappresenta uno dei problemi congeniti del nostro paese. Ma c’è un vero e proprio rischio fallimento?

Sviluppo, problemi, crolli e rinascita

Unicredit, per diversi anni chiamata Unicredito Italiano, è nata dalla fusione tra Credito Italiano e Unicredito nel 1998 e fin da subito ha iniziato una vera e propria opera di “assorbimento” di banche “minori”. Fin da subito l’obiettivo dell’amministrazione è quella di sviluppare un gruppo bancario “moderno” ed europeo anche se la crisi economica del 2008 complica non poco le cose: tra il 2008 ed il 2009 Unicredit riesce a “sopravvivere” anche se deve fare ricorso a due sostanziosi aumenti di capitale.

Leggi anche:  Grande Fratello Vip, le news dell’ultim’ora: cos’è successo e video

Tremano le fondamenta dell’Unicredit: rischio fallimento?

Un nuovo crollo delle azioni del 2011 ha portato ad una nuova riorganizzazione interna, al quale seguirà un terzo aumento di capitale, fino ad un quarto datato 2017. Attualmente Unicredit è in una fase di transazione per ritrovare stabilità economica e finanziaria: nel 2019 cede parte delle quote di mercato di Fineco e Mediobanca.

Notizia di poche ore fa è il deposito dei documenti per fusione per incorporazione di Cordusio Sim nel gruppo bancario, un’ulteriore “mossa” in quella che è una costante opera di riorganizzazione. Il gruppo presenta comunque utili da diversi anni, quindi salvo ulteriori scossoni, magari non causati dalla negligenza del gruppo, non dovrebbero mettere a repentaglio la stabilità del gruppo Unicredit che è particolarmente rilevante anche in ambito europeo. In Italia risulta essere il secondo gruppo bancario per diffusione e quota di mercato, dopo Intesa San Paolo.

Leggi anche:  É sempre mezzogiorno | Ricetta carbonara di zucchine di zia Cri

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Italia’s Got Talent annuncia una novità! Elio ufficialmente giudice della prossima edizione

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook