Trova queste vecchie lire e sei ricco: ecco quali

Trova queste vecchie lire e sei ricco: ecco quali

Il fascino che tutt’ora esercitano le vecchie lire è innegabile anche per chi non ha utilizzato il precedente conio italiano: la lira ha iniziato a diffondersi in contesti storici antecedenti all’unificazione italiana ed è stata successivamente adottata dal Regno d’Italia.

L’aspetto numismatico del “vecchio conio” è indubbiamente fonte di interesse storico, dato che ogni valuta evidenzia le differenze e i cambiamenti che condizionano il paese di appartenenza: a partire dalla proclamazione della repubblica italiana nel 1946, lo stato italiano ha riorganizzato il proprio sistema economico, introducendo una nuova serie di monete e banconote.

Trova queste vecchie lire e sei ricco: ecco quali

Proprio nel 1946 sono state “inaugurate” una serie di monete completamente nuove, per aspetto e composizione metallica: tra le più diffuse ai tempi vanno sicuramente menzionate le monete da 2 lire, coniate in due specifiche versioni.

Leggi anche:  Quanto vale la moneta di Vittorio Emanuele III? “Sconvolgente”

La prima, conosciuta come Spiga (come la 10 lire), coniata dal 1946 al 1950, e la Olivo, realizzata dal 1953 fino a pochi anni dalla dismissione della valuta, anche se la diffusione è stata molto più limitta nelle ultime decadi del secolo.

Monete un tempo comunissime, oggi possono portare grandi guadagni a patto di essere in possesso di esemplari “rari”: prendendo in considerazione la prima versione, la Spiga, che presenta uno dei lati dove è raffigurato un contadino mentre utilizza un aratro. Una moneta da 2 lire Spiga del 1949 in buono stato vale fino a 40 euro, ma il valore aumenta fino a 150 euro se le condizioni sono Fior di Conio, ancora più rare quelle del 1947, anno in cui ne sono state prodotte solo 12.000 esemplari: il valore è molto alto, da 400 euro fino a oltre 1500 per una moneta in perfette condizioni.

Leggi anche:  The Amazing Spider-Man 2 – Il Potere Di Electro su Prime Video: trama e trailer

2 lire Spiga 1947

Più comune la OlivoApe, eccezion fatta per gli esemplari del 1958, realizzati in poco più di 100 mila unità: il valore minimo per un esemplare in buone condizioni supera i 150 euro ma può far guadagnare fino a 500 euro.

moneta ape 2 lire


Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  GF Vip, i concorrenti infrangono il regolamento: gli autori li puniscono (VIDEO)

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook