Ucraina. La Russia prepara l’annessione territoriale del Donbass? (V. Volcic)

MELITOPOL, ZAPORIZHIA REGION, UKRAINE Ц JUNE 10, 2022: An aerial view of the Melitopol Elevator grain storage. The company receives, stores, dries, and ships grain crops (wheat, barley, rye, oat, corn) and oilseed crops (sunflower, rapeseed). Alexei Konovalov/TASS

”краина. «апорожска€ область. ћелитополь. ¬ид на территорию ќќќ “ћелитопольский элеватор” и железнодорожные пути, по которым осуществл€етс€ отправка зерна в  рым. ѕредпри€тие осуществл€ет прием, хранение, доработку, сушку, отгрузку зерновых (пшеница, €чмень, рожь, овес, кукуруза и д.р.) и масличных культур (подсолнечник, рапс). “акже в данной организации можно приобрести комбикорм, отрасли и муку. јлексей  оновалов/“ј——

Con ormai il 50% del Donbass sotto controllo dell’esercito russo e dei suoi alleati, la pausa « estiva » per riorganizzare l’esercito e la logistica in previsione dell’offensiva finale per la conquista totale del nord-est ucraino, serve anche per organizzare l’amministrazione dei territori «liberati».

Tutti si attendevano la nascita di Repubbliche autonome sul modello delle Repubbliche Popolari di Doneck e Luhansk, paesi autonomi che sarebbero rientrati nella Federazione Russa. Al contrario Mosca sta annettendo direttamente i territori del Donbass. La RPD e RPL hanno già accettato di diventare delle province russe mentre negli altri territori il Cremlino sta installando amministrazioni miste composte da ufficiali locali e russi, introducendo il rublo e la cittadinanza russa.

Anche la strategica regione di Zaporozhye sarà annessa alla Russia tramite un referendum previsto in autunno. Lo ha annunciato ai media Yevgeny Balitsky, il capo dell’amministrazione militare-civile della regione. “Il referendum sarà organizzato all’inizio dell’autunno. Ho ricevuto numerose richieste da parte delle forze di lavoro, organizzazioni sindacali e attivisti pubblici che chiedevano di determinare lo status della nostra regione il prima possibile.

Parlando con loro ci rendiamo conto che vogliono diventare un’entità territoriale all’interno della Russia, che sarà la regione di Zaporozhye. Essendo responsabile dell’amministrazione militare-civile, ho deciso di organizzare un referendum all’inizio dell’autunno. Tutti i meccanismi organizzativi sono attualmente in fase di definizione” informa Balitsky.

Il referendum probabilmente si terrà in ottobre o novembre poiché al momento solo il 70% della regione di Zaporozhye. La città di Zaporozhye, rimane sotto il controllo di Kiev e Melitopol ha temporaneamente assunto l’autorità del capoluogo della regione. Tra gli obiettivi prioritari della terza fase della guerra (che verrà avviata tra agosto e settembre) c’è la conquista della capitale e dell’intero territorio della regione di Zaporozhye per poi procedere al referendum. Il regime pro nazista di Kiev sta convogliando dei rinforzi verso la città di Zaporozhye per impedire che cada sotto mano nemica. Fonti ucraine riferiscono che oltre il 80% delle infrastrutture sociali della città, comprese scuole e centri commerciali sono state trasformate dall’esercito ucraino in basi militari e depositi di armi. Hanno anche riferito che tutti i territori della regione di Zaporozhye, controllati dal regime di Kiev, e tutti i ponti sono stati minati, compresa la centrale idroelettrica di Dnepr.

Una tattica già vista a Mariupol e in altre città, tesa a trasformare i civili in scudi umani e incolpare i russi di crimini di guerra qualora decidessero di colpire le infrastrutture civili divenute basi operazionali militari. La sperimentata omertà dei media occidentali ha fino ad ora evitato di rendere noto che le infrastrutture civili colpite dai russi erano sotto il controllo dell’esercito ucraino che vi aveva installato combattenti e stock di armi.

Per accelerare l’annessione territoriale il Presidente Putin lunedì ha firmato un decreto che semplifica la procedura per la cittadinanza russa per tutti gli ucraini. La versione precedente del decreto riguardava solo i residenti della DPR e della LPR, nonché le regioni di Kherson e Zaporozhye dell’Ucraina. Secondo la procedura semplificata, gli ucraini possono richiedere la cittadinanza russa senza dover soddisfare il requisito di risiedere in Russia per cinque anni, possedere una fonte di reddito e avere una conoscenza del russo verificata.

A sempre più osservatori internazionali é chiaro l’obiettivo di Mosca di non servirsi di Stati cuscinetti semi indipendenti in Ucraina ma di spostare la frontiera della Federazione Russa sul fiume Dnepr, annettendo tutto il Donbass, la regione più ricca di materie prime e la più industrializzata. L’Alleanza Atlantica, indebolita dalle dimissioni del Premier britannico e dalla crisi di governo in Italia dove il più bellicoso e fidato alleato di Washington si é dimesso, inizia a realizzare le forti possibilità che la Russia rapporti la vittoria nel conflitto e che il regime di Kiev sotto il comando del presidente Zelensky non é certo un alleato affidabile. Inoltre Europa e Stati Uniti sono ben consapevoli del rischio che la sconfitta dell’Ucraina favorisca un colpo di Stato delle forze neo-naziste.

Per evitare che un’Ucraina a territorio ridotto in procinto di entrare nella Unione Europea sia controllata da un governo dichiaratamente nazista, in questi giorni a Bruxelles e Washington si sta valutando l’opzione che la Polonia annetta i territori sud dell’Ucraina in caso di vittoria russa. L’annessione avrebbe i vantaggi di evitare una imbarazzate destra estrema ucraina e di spostare direttamente i confini della Unione Europa e NATO sul fiume Dnepr, con la possibilità di istallare missili nucleare a lunga gittata come deterrente verso Mosca. Questa opzione é oggetto di discussione da almeno un mese.

Vladimir Volcic

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Leggi anche:  Separati ma non troppo film stasera in tv 19 marzo: cast, trama, curiosità, streaming