Ultimissimo bando di concorso per la Polizia Locale in una città straordinaria

Da poco è stata pubblicata una nuova notizia che dà la possibilità di lavorare nella Polizia Locale nell’affascinante città di Venezia.

Il mondo della sicurezza urbana ha ancora bisogno di nuove risorse. Scopriamo tutte le informazioni di base principali da dover conoscere.

venezia polizia
Canva Foto

Alcuni giorni fa è stato pubblicato un nuovo bando di concorso che potrebbe interessare a chiunque abbia il desiderio di lavorare a servizio della sicurezza cittadina. Il bando di concorso in questione ha fatto il suo esordio sulla Gazzetta ufficiale lo scorso 20 settembre 2022. Il mittente dello stesso è il Comune di Venezia. La selezione pubblica in questione mira all’assunzione di ben 35 nuove risorse da impiegare come agenti di Polizia Locale.

Ovviamente, come nella maggior parte dei casi, si tratta di una selezione la quale si baserà su due momenti fondamentali. Oltre alla valutazione dei titoli posseduti, i candidati dovranno anche svolgere alcune prove d’esame. La figura di agente di Polizia Locale da collocare a Venezia appartiene alla categoria C1. A chiunque verrà assunto, sarà proposto un contratto di formazione e di lavoro dalla durata in un anno. Inoltre, è previsto uno stipendio tabellare pari a 20.198,157 euro e la tredicesima mensilità.

Leggi anche:  'Zona Bianca' stasera alle 21.20 su Rete 4: ospiti e anticipazioni della puntata

Intanto, però, segnaliamo un’altra offerta di lavoro. Anche questa arriva direttamente dalla Regione del Veneto: un’azienda che si occupa di trasporti pubblici sta cercando nel nuovo personale. Non è una proposta di lavoro, ma un argomento di stesso interesse la questione relativa alle dimissioni volontarie con la Naspi. Chiusa questa brevissima parentesi dedicata sempre al lavoro, vediamo più nel dettaglio il concorso in questione.

Quali sono i requisiti necessari per lavorare come agente di Polizia Locale per il Comune di Venezia?

I candidati dovranno essere dei cittadini italiani, avere più di 18 anni e meno di 32 e possedere la patente di guida B. Inoltre, un lavoro del genere richiede una certa idoneità fisica e attitudinale ed essere favorevoli al porto e all’uso dell’arma. Stesso discorso vale per la conduzioni dei veicoli della Polizia Locale. Ovviamente, è fondamentale godere dei diritti civili e politici e avere il diploma di maturità.

Non possono fare domanda di candidatura chi si trova in uno stato di prevenzione oppure chi è stato espulso, in precedenza, delle Forze Armate o dai Corpi Militari. Stesso discorso vale per chi è stato destituito da un precedente impiego pubblico. Nemmeno chi è soggetto a condanne penali può inviare la domanda, come nemmeno chi è stato licenziato da un lavoro precedente presso la pubblica amministrazione. Altre situazioni simili sono riportate nel bando che di seguito segnaleremo.

Leggi anche:  Ucraina, Draghi: "Da Russia uso politico del gas: strategia che va combattuta"

Quante saranno le prove e come bisogna candidarsi?

Per poter lavorare come agente di Polizia Locale a servizio della città di Venezia bisogna affrontare delle prove d’esame come anticipato poco prima. In primis, qualora le domande superassero pervenute superassero il limite di 300, allora si inizierà con una prima prova di tipo preselettiva. Maggiori informazioni sulla stessa saranno resi noti in data 25 ottobre 2022. Di seguito, si procederà con le due vere prove d’esame: una scritta e un’altra di tipo orale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia

  1. Telegram – Gruppo
  2. Facebook – Gruppo

Per avere maggior informazioni su altri requisiti, sulle materie da studiare e molto altro ancora, basta cliccare su questo link. Per quanto riguarda la candidatura, i candidati dovranno inviare la domanda per via telematica attraverso questa pagina online. Il limite di scadenza è imposto alle ore 16:00 del giorno 20 ottobre 2022. Prima di procedere, bisogna pagare un bollettino di 10,00 euro come tassa di partecipazione. È necessario essere in possesso dello SPID o della CNS per accedere alla piattaforma. In mancanza degli stessi, si potrà allegare, tranquillamente, alla domanda un documento di identità.

Leggi anche:  “Emily In Paris”, la critica dell’Ucraina per la nuova stagione della serie Netflix

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook!

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook

Google News