Ultimo mese per presentare la domanda e ricevere un bonus 500 euro senza ISEE: i fortunati

Resta un solo mese di tempo per poter richiedere il bonus 500 euro dello Stato e ottenere da subito un credito da spendere per le proprie passioni e per il tempo libero: chi sono i fortunati che hanno diritto a questa agevolazione e come si presenta la domanda per il bonus 500 euro senza ISEE?

Confermato dalla Legge di Bilancio 2022 e reso strutturale anche per i prossimi anni, il bonus 500 euro ha delle radici più profonde. Venne introdotto dall’ex premier Matteo Renzi come “regalo di compleanno” per i maggiorenni.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire cos’è e come funziona il bonus 500 euro senza ISEE, a chi spetta, come si presenta la domanda, qual è la scadenza per ottenere e spendere i soldi.

Bonus 500 euro senza ISEE: cos’è e come funziona

Non tutti lo conoscono, eppure esiste ormai da alcuni anni: che cos’è il bonus 500 euro e come funziona? Introdotto dall’allora premier Matteo Renzi, il bonus cultura o bonus 500 euro è un incentivo rivolto a tutti i giovani che hanno appena raggiunto il tanto atteso traguardo dei 18 anni.

La maggiore età comporta nuove responsabilità e anche tante sorprese: per tutti i ragazzi che presentano la domanda sulla piattaforma 18app, sono in arrivo 500 euro gratis dallo Stato da spendere per il proprio tempo libero e per le proprie passioni.

Chiamato anche bonus cultura, il bonus 500 euro permette di effettuare acquisti nei più disparati ambiti sociali: cultura, scuola, mondo del lavoro, formazione universitaria, musica, film, danza e molto altro ancora.

Leggi anche:  Super green pass dopo prima, seconda o terza dose di vaccino

Non tutti, però, hanno diritto al bonus 500 euro senza ISEE: bisogna rispettare i termini per la presentazione della domanda per non perdere l’occasione.

Bonus 500 euro: ultimo mese per presentare la domanda. Non serve l’ISEE

Manca soltanto un mese alla scadenza del bonus 500 euro: o meglio, tra un mese non si potranno più presentare le domande per accedere al beneficio, ma tutti coloro che lo hanno richiesto e ottenuto potranno continuare ad utilizzarlo almeno fino all’anno prossimo.

Sono due infatti le scadenze da segnare in rosso sul calendario:

  • la prima è fissata al 31 agosto 2022, momento a scadere del quale non sarà più possibile presentare la domanda per ottenere il bonus 500 euro;
  • la seconda è fissata al 28 febbraio 2023, momento a partire dal quale non si potranno più utilizzare i fondi residui.

Tutti i giovani maggiorenni che hanno ottenuto il bonus 500 euro, quindi, possono utilizzare il Portafoglio virtuale fino alla fine del mese di febbraio. I soldi residui non spesi torneranno nelle casse dello Stato e non si potranno più recuperare.

Bonus 500 euro: chi sono i fortunati che possono riceverlo

Chi sono, dunque, i fortunati che potranno ricevere il bonus 500 euro senza la necessità di presentare l’ISEE? Parliamo di una platea non troppo vasta di persone…

Il bonus cultura “regala” a tutti i giovani che hanno compiuto la maggiore età – per l’anno 2022 parliamo dei ragazzi nati nel 2003 – proprio come premio per il raggiungimento del traguardo tanto atteso.

Leggi anche:  Bonus 200 euro, M5S non vota la fiducia al Decreto Aiuti: Draghi ‘più debole’ sale al Quirinale

Non sono richiesti requisiti di cittadinanza, ma esclusivamente la residenza in Italia e appunto il compimento dei 18 anni di età.

Non ci sono nemmeno vincoli reddituali per poter richiedere il bonus 500 euro: il Governo pensava di imporre un limite ISEE per accedere al beneficio, ma la richiesta è finita in un vicolo cieco. Il bonus 500 euro resta senza ISEE e per tutti.

L’unica condizioni che potrebbe condurre all’esclusione dal beneficio è la mancanza delle credenziali SPID, oppure della Carta di Identità Elettronica (CIE): questi sono gli unici canali attraverso i quali è possibile accedere a 18app per inviare la richiesta.

Per scoprire come attivare SPID gratis puoi leggere i nostri articoli dedicati.

Bonus 500 euro: come si può utilizzare online e offline

Arriviamo ora a un altro punto fondamentale: come si possono spendere i 500 euro del bonus cultura? Quali sono le spese ammesse e che cosa è vietato comprare?

Piccola premessa: il bonus 500 euro non viene erogato fisicamente, ma viene caricato su un Portafoglio virtuale. Tramite questa dashboard ogni giovane beneficiario può decidere di creare dei voucher di importi variabili (purché interi) da spendere sia nelle sedi fisiche dei negozi, sia online sui siti di e-commerce che aderiscono al circuito.

Sono ammesse spese legate all’acquisto di libri e testi scolastici, letture per il tempo libero, abbonamenti a riviste o quotidiani cartacei oppure online. Biglietti per i musei, per il teatro, per il cinema, per gli eventi culturali, per i siti archeologici, per le mostre fotografiche, e qualsiasi altra occasione di accrescimento culturale.

Leggi anche:  Green pass, Marcozzi: "Dal presidente Marsilio parole gravi da campagna elettorale di bassa lega

Si possono poi acquistare prodotti audiovisivi, biglietti per i concerti dei propri cantanti preferiti, oppure tutto quello che riguarda la sfera della formazione (dunque sono ammesse anche le spese per l’accesso ai corsi di lingua straniera, per esempio).

Non si possono acquistare, invece, videogiochi, console, computer, hardware o software, dispositivi multimediali o informatici, smartphone, tablet e qualsiasi altro oggetto che non rientri nelle precedenti categorie.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook