Unione Popolare con Luigi De Magistris: a Piazza Armerina si raccolgono le firme

Unione Popolare con Luigi De Magistris: a Piazza Armerina si
raccolgono le firme per presentare le liste
In vista delle prossime elezioni politiche del 25 settembre, gli
aderenti di Piazza Armerina di “Unione Popolare con Luigi De
Magistris”, si appellano ai cittadini democratici per la raccolta delle
firme necessarie alla presentazione delle liste.
“In Italia è in atto un’emergenza democratica. Tutti i maggiori partiti
hanno fabbricato leggi antidemocratiche per impedire, a qualsiasi
forza autonoma e che viene dal basso, di entrare in Parlamento”.
Occorrono, infatti 40mila firme in tutta Italia per la Camera dei Deputati e 20mila per il
Senato. I banchetti per la raccolta firme si terranno nei prossimi pomeriggi presso le piazze
centrali della città di Piazza Armerina.
Tra i nomi dei candidati della circoscrizione spiccano, tra gli altri, quelli di Gaspare Di Stefano,
tecnico dei servizi per il lavoro di Piazza Armerina, dell’avv. Goffredo D’Antona e di Luca
Cangemi.
L’Unione popolare raggruppa movimenti di base e schieramenti politici, da Potere al Popolo a
Rifondazione Comunista, da DeMa a ManifestA, che non si riconoscono nei partiti che finora
hanno governato e di tutti coloro che hanno condiviso l’agenda Draghi. Siamo un POLO
POLITICO ALTERNATIVO composto da lavoratori, precari, pensionati, giovani e donne: la
maggioranza che fatica a vivere dignitosamente di fronte a una minoranza sempre più ricca e
che ha, come referenti, i partiti finora al governo, di centrosinistra e di centrodestra.
Mentre il governo Draghi ha programmato l’aumento delle spese militari fino al 2% del Pil
tagliando istruzione e sanità noi vogliamo invertire questa scelta scellerata e potenziare tutti i
servizi pubblici dalla sanità alla scuola, ai beni comuni a partire dall’acqua.
Proponiamo il salario minimo a 10 euro all’ora, contrasto alla povertà e alla precarietà;
potenziamento del reddito di cittadinanza; aumento dei salari e delle pensioni con introduzione
di una nuova scala mobile da finanziare con la imposte progressive come previsto dalla
Costituzione; smilitarizzazione dei territori; stop alle spese militari e all’invio di armi per una
vera politica di pace nel mondo; grossi investimenti nelle fonti energetiche rinnovabili per una
reale transizione ecologica; un grande piano di assunzioni nel settore pubblico.
“In Sicilia, in tanti vogliamo cambiare le cose senza più deleghe ai partiti clientelari che finora
hanno occupato i posti di potere senza risolvere i problemi della gente comune”.
Nella giornata di ieri, anche Salvatore Borsellino ha lanciato l’invito a sottoscrivere per la
presentazione delle liste de “L’Unione Popolare con Luigi De Magistris”.
Si può firmare il 13 agosto dalle 17 alle 20 in piazza Boris Giuliano, il 16 in piazza Marescalchi
e il 17 in piazza Cascino allo stesso orario.

Leggi anche:  Draghi resta o non ne può più? Che cosa può accadere mercoledì

Visite: 25

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Bonus fiere per le imprese: domanda dal 9 settembre per ottenere il contributo a fondo perduto

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook