Usa, Yellen: economia frena ma la recessione non è inevitabile

Roma, 19 giu. (askanews) – Il segretario al Tesoro statunitense Janet Yellen prevede un rallentamento dell’economia ma continua a credere che una recessione non sia “inevitabile”.”Mi aspetto che l’economia rallenti, è cresciuta a un ritmo molto rapido poiché il mercato del lavoro si è ripreso e abbiamo raggiunto la piena occupazione”, ha detto Yellen intervenendo sulla rete televisiva ABC alla trasmissione This Week. “Prevediamo una transizione verso una crescita costante e stabile, ma non credo che una recessione sia inevitabile”.Yellen, secondo quanto riporta il Ft, ha spiegato che la priorità assoluta del presidente degli Stati Uniti Joe Biden è ridurre l’inflazione, che ha ribadito essere “inaccettabilmente alta”.La Federal Reserve ha intensificato la sua risposta in settimana, alzando il suo tasso di interesse principale di 0,75 punti percentuali, una misura di incremento che non si registrava dal 1994. La stessa Banca centrale ha anche posto le basi per una politica monetaria molto più restrittiva nel breve termine, con i suoi vertici che prevedono che i tassi saliranno al 3,8% nel 2023 e la maggior parte degli aumenti previsti per quest’anno. Ora oscillano tra l’1,50% e l’1,75%.Sabato scorso, il governatore della Fed Christopher Waller aveva dichiarato che sosterrà un altro aumento del tasso di interesse di 0,75 punti percentuali al prossimo incontro della banca centrale a luglio se, come previsto, i dati mostrassero che l’inflazione non si fosse moderata a sufficienza.Il presidente della Fed Jay Powell ha affermato che il suo obiettivo è ridurre l’inflazione mantenendo un forte mercato del lavoro.”Ci vorrà abilità e fortuna, ma credo che sia possibile”, ha detto Yellen.Altri alti funzionari della banca centrale oggi hanno ripetuto la linea secondo cui la recessione non è inevitabile, anche se recenti sondaggi mostrano che economisti e leader aziendali se ne aspettano una il prossimo anno.”Il punto in cui siamo nell’economia in questo momento è una transizione e la scorsa settimana ho parlato con gli amministratori delegati di settori di tutta l’economia e stanno cercando di capire come affrontare la transizione”, ha affermato Brian Deese, direttore della US National Economic Council.Loretta Mester, presidente della Federal Reserve di Cleveland, ha affermato di non prevedere una recessione, ma ha riconosciuto che “i rischi di recessione stanno aumentando”. “Non sto prevedendo una recessione”, ha detto. “Abbiamo un rallentamento della crescita e va bene, vogliamo vedere un certo rallentamento della domanda per allinearsi meglio con l’offerta”.Mester ha previsto che ci vorranno due anni prima che l’inflazione raggiunga l’obiettivo del 2% della Fed perché, mentre la politica monetaria può mirare alla domanda eccessiva nell’economia, ci vorrà del tempo prima che il lato dell’offerta “torni in un migliore equilibrio” .”Non sarà immediato vedere un’inflazione del 2%, ci vorranno un paio d’anni, ma scenderà”, ha detto.La Yellen ha affermato che, sebbene ci sia una volatilità di mese in mese nella spesa dei consumatori, nel complesso tale fattore è rimasto forte. “È chiaro che la maggior parte dei consumatori, anche le famiglie a basso reddito, continuano a disporre di riserve di risparmio che consentiranno loro di mantenere la spesa”, ha affermato il segretario al Tesoro. “Non vedo come un calo della spesa dei consumatori sia una probabile causa della recessione nei prossimi mesi”.Yellen ha infine ribadito la tesi dell’amministrazione Biden secondo la quale la guerra della Russia contro l’Ucraina è in parte responsabile dell’elevata inflazione perché aumenta i prezzi globali di cibo ed energia. Anche i problemi della catena di approvvigionamento causati dai blocchi in Cina stanno contribuendo, ha affermato.

Leggi anche:  Sanremo, i vincitori della categoria Giovani in gara tra i Big

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  OPA AS Roma, adesioni quasi al 3%

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook