VENETO – Spacciavano il locale per associazione culturale e con dipendenti in nero: chiuso night club

Nella notte tra venerdì 29 e sabato 30 luglio, la Guardia di Finanza di Soave, nell’ambito di un’attività congiunta con il comando dei Vigili del Fuoco di Verona, ha sottoposto a controllo un locale notturno recentemente aperto nel territorio provinciale. A seguito del controllo, sono emerse molte irregolarità, sia nella sicurezza del locale che nell’assunzione dei dipendenti, fatto che ha portato le Fiamme Gialle a chiudere il night club.

Diverse le irregolarità riscontrate dai pompieri: impianti elettrici vetusti, inadempienze riferite ai dispositivi antincendio, irregolarità che si vanno ad aggiungere a quelle riscontrate dai Finanzieri, che hanno identificato quindici lavoratori, di cui ben sette sono risultati impiegati completamente “in nero”; tra questi, uno è risultato percettore di reddito di cittadinanza e, conseguentemente, sarà deferito alla locale Autorità Giudiziaria per indebita percezione di erogazioni pubbliche.

Leggi anche:  Polonia, frena la solidarietà verso i profughi ucraini: basta sussidi

Sono state quindi operate le contestazioni delle violazioni in materia di impiego di lavoratori in nero e la
quantificazione dei contributi previdenziali e assistenziali non versati, cui seguirà l’irrogazione delle relative sanzioni amministrative e la segnalazione all’Ispettorato del Lavoro. La situazione riscontrata dalla Guardia di Finanza ha fatto emergere criticità nella conduzione dell’esercizio anche sotto il profilo fiscale: il night club è risultato esercitare la propria attività con la forma dichiarata di Associazione Culturale senza scopo di lucro. Tuttavia la situazione accertata dai finanzieri al momento dell’“accesso” è risultata ben diversa: i clienti presenti nel locale non erano “soci” dell’associazione. Ciò lascia ipotizzare che si tratti di un’attività commerciale a tutti gli effetti.

Leggi anche:  Poste Italiane, disservizi su larga scala: attacco hacker?

Le Fiamme Gialle della Compagnia di Soave hanno avviato, pertanto, anche specifici approfondimenti di natura tributaria. Ricorrendone i presupposti, sono quindi scattati i sigilli al locale per violazione delle norme in tema di sicurezza sul lavoro.

Infine, l’unità cinofila antidroga del Gruppo di Villafranca di Verona, intervenuta nel controllo, ha segnalato uno dei presenti, trovato in possesso di 3 grammi di cocaina, abilmente occultati sulla persona. Lo stesso è stato segnalato alla competente Autorità prefettizia per i conseguenti provvedimenti amministrativi. L’attività svolta testimonia l’impegno quotidianamente profuso dal Corpo per prevenire e contrastare efficacemente, in maniera trasversale, ogni forma di illegalità a tutela dei cittadini onesti e delle imprese rispettose delle regole.

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Leggi anche:  Zona Bianca, Matteo Salvini spiana il M5s: è un problema per l'Italia

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook