Via libera all’esonero biennale per le nuove società cooperative

Inps

Via libera all’esonero biennale per le nuove società cooperative. Dal prossimo mese di agosto, infatti, sarà possibile scontare i contributi dovuti all’Inps, nel limite di 6 mila euro all’anno, per i lavoratori assunti da aziende in procinto di trasferimento, cessione o locazione (c.d. workers buyout). L’esonero ha durata di 24 mesi senza comportare conseguenze negative sull’accredito contributivo a favore dei lavoratori. Per recuperare lo sconto contributivo arretrato, a partire dal mese di gennaio, c’è tempo fino al mese di ottobre (invio UniEmens entro il 30 novembre). Lo spiega l’Inps nel messaggio n. 2864/2022, dopo il via libera Ue al nuovo bonus.

L’ok dell’Ue. L’esonero contributivo è stato introdotto dall’art. 1 della legge n. 234/2022 (legge bilancio del 2022) ed ha profili di selettività; pertanto, necessitava della preventiva autorizzazione della commissione europea, cosa che è avvenuta con decisione C(2022) 4054 final il 9 giugno 2022. Possono accedere al beneficio le società cooperative costituite, ai sensi dell’ art. 23, comma 3-quater, del dl n. 83/2021 convertito dalla legge n. 134/2012, vale a dire le società cooperative costituite, dal 1° gennaio 2022, da lavoratori provenienti da aziende e i cui titolari intendano trasferire le stesse, in cessione o in affitto (c.d. workers buyout). Alle coop interessate l’Inps ha attribuito il codice autorizzazione (CA) «8Y», ma soltanto a quelle che hanno comunicato al ministero dello sviluppo economico la loro costituzione (ai sensi del predetto art. 23, comma 3-quater, del dl n. 83/2012) entro il 30 giugno, data in cui ha cessato di avere effetti il c.d. Temporary Framework, a cui la misura in trattazione è stata subordinata.

Leggi anche:  Passa l'assestamento di bilancio ma sono scintille sugli emendamenti

L’incentivo. L’agevolazione, come accennato, consiste nell’esonero dal versamento del 100% dei contributi a carico dei datori di lavoro, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’Inail, nel limite massimo d’importo pari a 6.000 euro su base annua per lavoratore, riparametrato e applicato su base mensile. L’esonero è riconosciuto per un massimo di 24 mesi dalla costituzione della cooperativa.

Le condizioni. Il diritto alla fruizione dell’esonero è subordinato al rispetto, da un lato, delle norme poste a tutela delle condizioni di lavoro e dell’assicurazione obbligatoria dei lavoratori; e, dall’altro, da taluni presupposti specificamente previsti dalla norma che ha introdotto l’incentivo. Sul primo versante, l’esonero, sostanziandosi in un beneficio contributivo, è subordinato al rispetto di quanto previsto dall’art. 1, comma 1175, della legge n. 296/2006, ossia:

Leggi anche:  Corruzione nella Protezione civile pugliese: Lerario sospeso dal servizio

– regolarità degli obblighi di contribuzione previdenziale, ai sensi della normativa in materia di documento unico di regolarità contributiva (Durc);

– assenza di violazioni delle norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro e rispetto degli altri obblighi di legge;

– rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali, nonché di quelli regionali, territoriali o aziendali, sottoscritti dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori più rappresentative sul piano nazionale.

Con riferimento ai presupposti specificamente previsti dall’art. 1, comma 254, della legge di bilancio 2022, l’esonero non può trovare applicazione qualora il datore di lavoro dell’impresa oggetto di trasferimento, affitto ovvero cessione ai lavoratori non abbia corrisposto ai propri dipendenti, nell’ultimo periodo d’imposta, retribuzioni almeno pari al 50% dell’ammontare complessivo dei costi sostenuti, con esclusione di quelli relativi alle materie prime e sussidiarie.

Leggi anche:  Roma, bagno di folla per Palamara. Con lui anche pezzi di FdI e Lega

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook