Categorie
Tecnologia

Visa lancia Smarter STIP per velocizzare le transazioni via IA

Condividi Tramite:


Visa ha presentato una nuova funzionalità che utilizza l’intelligenza artificiale in tempo reale per velocizzare le autorizzazioni delle transazioni anche nei casi in cui si verifichino interruzioni di servizio. Basandosi sul deep learning e analizzando le transazioni passate, Visa Smarter Stand-in Processing (Smarter STIP) è in grado di generare decisioni informate e accettare o rifiutare le transazioni per conto degli emittenti indipendentemente dal fatto che i sistemi siano online o offline.

«I consumatori si aspettano un accesso immediato e continuativo alle proprie risorse economiche: non rispondere a questa aspettativa può essere costoso» ha commentato al momento del lancio Jack Forestell, Executive Vice President e Chief Product Officer di Visa. «La funzione Stand-in Processing è sempre stata una garanzia fondamentale per i nostri clienti, che ci permette di supportarli anche quando si verifica un imprevisto. Integrandola con l’intelligenza artificiale, questa soluzione diventa ancora più intelligente, potente e dinamica».

Sia che si tratti di una manutenzione programmata, che di un’interruzione imprevista, i tempi di interruzione dei servizi di pagamento (“downtime”) hanno un impatto molto negativo per le istituzioni finanziarie e i loro clienti. Le conseguenze di un downtime, se la funzione stand-in processing non è attiva, possono essere realmente rilevanti: dalla perdita di fatturato dovuta alle transazioni non riuscite, ad un’esperienza cliente negativa, ad un aumento delle chiamate ai centri di assistenza clienti, fino a potenziali danni alla reputazione e controlli da parte delle autorità regolatorie.

visa

Il nuovo servizio Smarter STIP di Visa utilizza il deep learning per analizzare le transazioni passate: pertanto, la decisione relativa alla transazione fornita dalla funzione Smarter STIP si basa su informazioni specifiche derivate dal comportamento di acquisto passato del titolare della carta, piuttosto che esclusivamente su regole statiche applicate a un intero portfolio di carte. Con questo livello aggiuntivo di elaborazione, Visa è in grado di fornire una valutazione della singola transazione che rispecchia più fedelmente il processo decisionale dell’emittente stesso, con la possibilità di ridurre in alcuni casi fino al 50% il rifiuto di una transazione al titolare della carta.

Visa Smarter STIP è una delle numerose nuove funzionalità di deep learning in tempo reale progettate per risolvere le grandi sfide relative ai pagamenti digitali che da sempre devono affrontare acquirenti, venditori e istituzioni finanziarie. Questi servizi avanzati sono resi possibili dagli investimenti che Visa ha realizzato per ottimizzare la propria infrastruttura, che include una piattaforma scalabile, ad alte prestazioni, basata su GPU e progettata per supportare una rapida implementazione di funzionalità di deep learning.

«L’intelligenza artificiale è una delle tecnologie più rivoluzionarie del nostro tempo, in quanto ci dà la possibilità di creare prodotti basati su dati che offrono nuovi livelli di conoscenza e personalizzazione. Grazie ad un database di informazioni tra i più ampi e ricchi al mondo, Visa è in grado di sviluppare su vasta scala il pieno potenziale dell’intelligenza artificiale per i clienti e i titolari di carte» ha invece detto Rajat Taneja, President of Technology di Visa. «Abbiamo fatto investimenti significativi nella nostra infrastruttura, rendendo possibile sfruttare queste informazioni in modo più approfondito attraverso VisaNet. I nostri dati, combinati con l’architettura a bassa latenza e le nostre capacità di modellazione uniche, rendono la nostra piattaforma tecnologica tra le più potenti per l’IA».

Smarter STIP sarà disponibile a partire da ottobre 2020 ed ha già suscitato l’interesse di diverse istituzioni finanziarie, anche perché non richiede alcuna modifica tecnica per l’abilitazione dei clienti. Gli emittenti collegati a Visa DPS saranno abilitati per Smarter STIP quando il servizio verrà lanciato a livello globale.



Fonte

Potrebbe interessarti anche...