Visco: “Corsa dello spread non giustificata, alziamo i tassi per salvare i redditi reali”

«L’incremento dei tassi di interesse lo facciamo», come Bce, «per evitare che scappi di mano il genio dell’inflazione, che ci siano aspettative di inflazione che crescono in modo non controllato e alla fine ci sia una rincorsa tra prezzi e salari che porta solo a una caduta dei redditi reali». Il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, allo Young Factor a Milano, getta acqua sul fuoco spiegando le mosse della Banca centrale europea e provando a ridimensionare i timori che stanno travolgendo i mercati e smentendo che quella di ieri, della Bce, fosse una riunione d’emergenza: «Forse una riunione di emergenza c’è stata per la pandemia – ha spiegato – lì all’epoca c’era incertezza totale e i mercati sono intervenuti con la Pepp. Sono vari mesi che l’inflazione è in rialzo a livello globale ed è il risultato primo dei prezzi dell’energia sui mercati internazionali con caratteristiche diverse per aree geografiche». Anche perché dall’inizio della pandemia il prezzo del gas è cresciuto da 10 a 30 dollari al MWh, mentre in Europa la media è di 80 euro al MWh, con punte di 200.

Leggi anche:  GDF, reddito di cittadinanza: da inizio anno in Lombardia frodi per 82 mln Fontana 'preoccupante' - Milano Post

Visco poi ha spiegato come i fondamentali economici dell’Italia non «giustificano» uno spread sopra i 200 punti, ma inferiore a 150: «Il marcato aumento degli spread sui titoli di Stato registrato in Italia e in Grecia ma anche, in misura più contenuta, negli altri paesi dell’area dell’euro è un segnale che desta preoccupazioni. Si tratta di tensioni che non sembrano essere spiegate dall’andamento del quadro macroeconomico».

In Europa – ha proseguito Visco – «abbiamo molti governi e solo una banca centrale. La banca centrale sarà sempre il capro espiatorio per tutti i mali dei singoli paesi. Su questo fronte per migliorare la politica monetaria penso che sia fondamentale avere una controparte centrale». Serve quindi una vera Unione fiscale, «ci vorrà tempo, ma è fondamentale. Non sappiamo se l’Europa diventerà una federazione ma dobbiamo fare dei passi avanti».

Leggi anche:  Festa del Cinema di Roma: sul poster ufficiale campeggia Uma Thurman

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Superbonus 110%: eleggibilità del compenso dell'amministratore

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook