Volontari ripuliscono piazza Bonadies dai rifiuti, Ragusa (M5S): ‘Comune recluti percettori reddito di cittadinanza’

Una mattina di lavoro intenso e senza sosta. Nonostante le temperature bollenti nove volontari si sono riuniti ieri nella piazza Bonadies, per un’opera di pulizia e riqualificazione di un luogo della città che, come tanti altri, riversa in condizioni molto critiche a causa dell’emergenza rifiuti e dell’inciviltà di chi lo frequenta.

Promotore dell’iniziativa il consigliere del IV municipio, Giuseppe Ragusa (M5S), che ha risposto alle richieste dei residenti e, in prima persona insieme alla consigliera comunale Lidia Adorno, ha preso scopa e paletta in mano per lasciare un’impronta positiva di senso civico alla collettività. Anche questa volta l’impegno dei referenti locali e dei volontari ha portato ottimi risultati e ha consentito di rimuovere dall’ambiente ben 3 sacchi di rifiuti tra fogliame, lattine e indifferenziata. “Ci proponiamo di ripetere questa iniziativa – spiega Ragusa – un sabato sì e l’altro anche, per dare il buon esempio e offrire un servizio utile a tutto il quartiere, che, come il resto della città, sta vivendo momenti drammatici per l’emergenza rifiuti e la difficoltà a fare decollare il servizio di raccolta porta a porta”.

Leggi anche:  L'assegno sociale spetta a chi prende la pensione?

“Bisogna attivare i Puc”

Il consigliere del IV municipio a Catania Today, inoltre, lancia anche un appello all’Amministrazione locale chiedendo l’impiego dei percettori di reddito di cittadinanza nella pulizia delle strade e delle piazze, per tentare anche nel IV municipio la strada del ricorso ai Puc (progetti utili alla colletività). Sono molteplici le iniziative che si possono realizzare nei Comuni grazie ai Puc, ma bisogna prima fare i conti con la resistenza delle procedure e anche dei beneficiari del reddito, non sempre disponibili ad accettare la proposta di impiego: “Ci sono moltissimi percettori dell’assegno che potrebbero essere chiamati per svolgere queste attività di pulizia. Non c’è alcun tipo di formazione prevista. Tramite l’accordo che fanno i Comuni con i centri dell’impiego e l’assessorato ai Servizi Sociali, a differenza delle attività di controllo e manutenzione del verde, è sufficiente solamente contattarli. Lo avevo chiesto sul Parco Ghandi, per cui avevo fatto anche la mozione approvata in Consiglio municipale, ma purtroppo la mia richiesta è caduta nel vuoto. Per questo lancio un messaggio all’Amministrazione locale, bisogna attivare i Puc e bisogna farlo in maniera seria e duratura nel tempo”.

Leggi anche:  Montesilvano, anziano investito mentre attraversa la strada: è grave

d15025d3-164c-4138-b7a7-1b8232a3802a-3

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Leggi anche:  Siccità, ‘La Molisana:’ produzione grano scende al 30%, prezzi pasta in salita

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Facebook