ZIBALDONE N. 19. ODIFREDDI SU CALASSO. FORTINI SU CACCIARI E ADELPHI. CHI DEFINIRONO “VAGABONDA, DISOBBEDIENTE E CONTUMACE”?

Condividi articolo tramite:

IRRIVERENTE

Nel coro unanime di lodi che si sono levate per Roberto Calasso, in occasione della sua scomparsa, l’unica voce dissonante che ho letto è stata quella del matematico Piergiorio Odifreddi che sulla Stampa (1/8) ha scritto fra l’altro: “L’astuzia editoriale di Calasso, che ‘infiniti addusse danni’ alla cultura italiana, è stata di andare a cercare con il lanternino opere scientifiche borderline, che ben si sposassero con quelle dei filosofi e dei pensatori esoterici o new age che invece costituiscono il nocciolo duro delle pubblicazioni adelphiane”.

Poi Odifreddi cita, con duri giudizi, René Guénon e Elémire Zolla e dice che affiancando autori di questo genere a “scienziati in libera uscita come il Pauli di Psiche e natura, il Capra del Tao della fisica, i Barrow e Tipler del Principio antropico o lo Zellini di La matematica degli dèi, “l’Adelphi è riuscita a far passare l’immagine di una scienza con fondamenti metafisici traballanti e orientaleggianti, in perfetta sintonia con il pensiero indiano frequentato a pratica da Calasso stesso”.

È curioso che una critica del genere (durissima, ma argomentata) non abbia suscitato alcun interesse, né alcun dibattito, specie in questo periodo di grande enfasi mediatica sulla scienza. Sui media c’è grande consenso per tutti: Adelphi e la scienza moderna. Non si avverte contraddizione.

Leggi Anche |  Covid, Galli: 'Su vaccini certa politica dà il peggio'

 

TEMI FORTINI

Per trovare una critica da sinistra alla cultura adelphiana si deve tornare agli anni Ottanta quando Franco Fortini (vedi “Insistenze”, Garzanti) rilevava che l’Unità attaccava Massimo Cacciari “per certe sue aperture alla destra ideologica”, ma che lui – Fortini – già “anni fa, non senza sgomento, avevo rilevato che ai comunisti Cacciari proponeva Heidegger e, va da sé, Nietzsche”.

Poi Fortini citava con interesse un cattolico conservatore come Rodolfo Quadrelli, il quale definiva “nuovi gnostici” quel “gruppo notevole di scrittori e intellettuali italiani, alcuni dei quali troverebbero il proprio terreno elettivo nelle pubblicazioni della casa editrice Adelphi… L’intuizione” scriveva Fortini “è notevole”.

Quadrelli individuava “un loro elemento comune” in “una latente avversione a quella che essi considerano la volgarità del cattolicesimo”. In costoro talora si evidenzia “la contrapposizione di una vera conoscenza (gnosi) alla religione, pratica e sentimentale, del popolo”.

Leggi Anche |  Diretta/ Treviso Brescia (risultato 0 - 0) streaming video tv: palla a due, si gioca!

Fortini – dopo aver sottolineato la “subalternità culturale” della sinistra – concludeva criticando certi intellettuali con cui, pochi anni prima, aveva “comunanza di propositi” e che poi hanno accettato “parti più o meno ampie delle ideologie oggi visibilmente di destra”.

Una controversia che anticipava i tempi. Dopo il crollo del Muro di Berlino tutto sarebbe stato più evidente. Ma oggi da nessuna parte si dibatte su quale sia stato l’approdo ideologico della Sinistra. È imbarazzante?

 

VAGABONDA

Il nunzio papale in Spagna, senza tentennamenti, la definì: “una donna inquieta, vagabonda, disobbediente e contumace”. Di chi parlava? Di Teresa d’Avila, grande mistica carmelitana che sarà proclamata Santa e “Dottore della Chiesa” (a dimostrazione del fatto che altro è la Chiesa, altro gli uomini di Chiesa).

Ricorda quelle parole del Nunzio il card. Gianfranco Ravasi sul “Sole 24 ore” (22/8) invitando alla lettura della nuova versione dell’autobiografia di questa donna straordinaria, “La mia vita” (Edizioni OCD), “pagine impressionanti, persino spruzzate di umorismo”.

Leggi Anche |  morta a 27 anni Martina Luoni, la paziente oncologica testimonial contro il Covid

 

Antonio Socci

 

Da “Libero”, settembre 2021

 

Print Friendly, PDF & Email

Fonte e diritti articolo

Per rimuovere questa notizia puoi contattarci sulla pagina Facebook GRAZIE!.

Notizie H24! Il portale gratuito di tutte le attuali notizie e curiosità in tempo reale. Nel sito puoi trovare le notizie verificate e aggiornate h24 provenienti da siti autorevoli.
Tramite un processo autonomo vengono pubblicati tutti gli articoli di oggi da fonti attendibili (Quindi non fake news) così da poter cercare in modo facile ogni notizia che più ti interessa.
Non ci assumiamo nessuna responsabilità sui diritti e dei contenuti pubblicati, il sito Notizie H24 è solo a scopo informativo. Seguire la fonte dell’articolo per avere maggiori informazioni sulla provenienza e per leggere il resto delle notizie.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie di oggi e domani che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Condividi articolo tramite: