La Campania entra in zona rossa: folla nelle città per l’ultimo caffè – QuotidianoNet


Napoli, 14 novembre 2020 – Ultimo pomeriggio di zona gialla per la Campania, con un clima da ‘liberi tutti’ prima del lockdown (il modulo per l’autocertificazione). E così, a poche ore dall’ingresso in “zona rossa”, i centri delle principali città – Napoli in testa – della regione si presentano affollati di persone che si concedono quella che almeno per le prossime due settimane sarà l’ultima passeggiata, e l’ultimo caffè. Risultato una ressa degna dei weekend pre-Covid.
Non dimentichiamo che dalla mezzanotte di oggi l’ordinanza del ministro Speranza porta in zona rossa anche la Toscana, mentre Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche diventano arancioni.

Per ricapitolare, l’Italia si divide così: sette aree ‘zona rossa’, 9 ‘zona arancione’ e 5 ‘zona gialla’.

Focus / Il bollettino di oggi 14 novembre

Regioni italiane, la mappa e i colori Covid

Zona arancione, gialla e rossa: ecco i cambi di colore delle regioni

Le zone più affollate in Campania

Se a Napoli la maggiore concentrazione di persone è stata registrata nel centro storico e nel quartiere collinare del Vomero, a Salerno si presenta particolarmente affollato il corso Vittorio Emanuele II, strada “dello shopping” che non rientra tra quelle per le quali il sindaco Vincenzo Napoli ha deciso la chiusura (lungomare, Villa Comunale, piazza Abate Conforti e piazza San Francesco), ma anche via Roma. Molti i salernitani in fila all’esterno dei negozi o semplicemente a passeggio, particolarmente intenso anche il traffico veicolare.  Stesse scene nel centro di Avellino, con traffico in tilt e folla in strada sul corso Europa e in corso Vittorio Emanuele. Bar pieni in via Tuoro Cappuccini, dove le scene ricordano quelle tipiche del tradizionale aperitivo della vigilia di Natale. 

Elementari e asili in presenza dal 24

In tutto ciò tornano in presenza le attività dei servizi dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria: riprenderanno dal 24 novembre, “previa effettuazione di screening su base volontaria sul personale docente e non docente e sugli alunni”, rende noto l’Unità di crisi della Regione Campania. Per gli ordini e gradi scolastici diversi, l’Unità di crisi regionale all’unanimità ha ritenuto di dover confermare la didattica a distanza.

L’appello dei vigili di Napoli

“Mi appello ai napoletani: conformate il vostro comportamento al senso di responsabilità. Il comportamento di tutti noi incide sul sistema sanitario, su chi in questo momento sta soffrendo, su chi potrebbe pagare le conseguenze di scelte sbagliate – dice il comandante della Polizia Municipale partenopea, Ciro Esposito – I controlli sono in corso già dal periodo di applicazione della zona gialla e anche nei mesi scorsi, ma ora con la zona rossa ci saranno anche posti di blocco e controlli mobili. Azioni necessarie ma è indispensabile la collaborazione dei cittadini affinché le misure restrittive raggiungano l’obiettivo”.

Fonte e diritti di questo articolo
Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, lo scopo del sito è quello di raccogliere tutte le notizie più importanti presenti nel web da tutte le fonti e attestate giornalistiche attendibili e verificate, così da poter dare all’utente più informazioni possibili in modo semplice. Notizie h24 si diffida dalle false notizie, qui vengono pubblicate solamente notizie verificate. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell’informazione indicata al termine di ogni notizia.

Vuoi rimanere sempre aggiornato in tempo reale su ogni notizia pubblicata da Notizie H24? puoi trovarci sulla piattaforma ufficiale di Google News!

Enable referrer and click cookie to search for pro webber