Toscana in zona rossa: il rischio per marzo c’è, “colpa” delle varianti Covid


Un’altra settimana in arancione, ma poi il rischio è di vedere entrare la Toscana in zona rossa già a marzo, se i contagi legati alle varianti del Covid non saranno arginati. Le ultime notizie e gli ultimi dati fanno intravedere nuvole all’orizzonte. “La curva è tornata a crescere ed è necessario arginare il virus, che si rende sempre più pericoloso”, scrive l’assessore regionale alla Sanità Stefano Bezzini su Facebook.

Contagi in crescita, su l’indice Rt toscano

La situazione è iniziata a cambiare dalla seconda metà gennaio, per poi subire un accelerata nelle prime due settimane di febbraio. Un trend tutto in salita: 3.597 casi nell’ultima settimana di gennaio, 4.162 nella prima di febbraio, 4.757 la scorsa. Oggi, 18 febbraio, si sono sfiorati i 1.000 casi giornalieri, dice il bollettino della Regione Toscana, mentre nei primi 4 giorni di questa settimana i contagi sono stati 2.601 con un aumento del 2,4% rispetto allo stesso periodo della settimana scorsa.

covid toscana dati contagi zona arancione rossa
I dati dell’ultimo Report salute della Regione Toscana

Se la crescita dei ricoveri è lieve da inizio febbraio, la curva degli accessi in terapia intensiva è più marcata: a fine gennaio i ricoverati in condizioni preoccupanti erano 96, oggi sono 144 (+50%). Almeno per la prossima settimana la Toscana allontana il rischio di finire verso la zona rossa: le prime stime dell’Rt tra l’8 e il 14 febbraio, il periodo preso come riferimento per l’eventuale cambio di colore, collocano l’indice di trasmissione del virus tra 1,15 e 1,20. Per far scattare la zona rossa in automatico l’Rt deve essere uguale o superiore a 1,25. Dunque la regione resta in arancione, ma la promozione della Toscana in zona gialla si allontana, perché servirebbero dati buoni da subito per ambire a procedere di fascia a inizio marzo.

Toscana a rischio zona rossa a marzo, se peggiora la situazione del Covid

L’andamento del contagio della settimana in corso influirà sul colore dal 28 febbraio, quando si presenterà il rischio di veder finire la Toscana in zona rossa se non si metterà freno alla diffusione del Covid-19. Il contagio è spinto dalle varianti più aggressive (inglese in testa), che si trasmettono con più facilità. Secondo l’ultima analisi del laboratorio di microbiologia e virologia dell’ospedale fiorentino di Careggi l’incidenza delle mutazioni è salita al 30%.

Stando ai dati della Regione, i territori più colpiti dal picco delle varianti sono le province al confine con l’Umbria, Siena e Arezzo, dove è ancora in corso la campagna di tamponi a tappeto “Territori sicuri”, che interessa Sansepolcro. Preoccupano anche i dati dei contagi a Pistoia, 152 quelli registrati solo nell’ultima giornata. Secondo uno studio del matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “Mauro Picone” del Cnr, nelle ultime tre settimane Pistoia ha registrato la percentuale di nuovi casi più alta in Italia: +80%, un dato superiore a quello di Bergamo. Con il nuovo monitoraggio in arrivo domani (venerdì 19 febbraio) potrebbe essere anche decisa la zona rossa da subito in alcuni comuni o in singole province della Toscana più a rischio, come successo nelle scorse settimane a Chiusi.

Che differenza c’è tra zona arancione e zona rossa: le regole

In caso di zona rossa, in Toscana non si potrebbe uscire di casa se non per validi motivi, con la possibilità di andare una volta al giorno in massimo 2 persone a fare visita ad amici o parenti in un’altra abitazione all’interno del proprio comune, tra le 5 e le 22. Chiusi i negozi di beni non essenziali, aperti invece parrucchieri ed estetisti (per effetto di una sentenza del Tar). Bar e ristoranti in zona rossa sono aperti solo per l’asporto, i primi chiudono alle 18, i secondi alle 22. Chiuse le scuole superiori e lezioni in didattica a distanza anche per i ragazzi della seconda e terza media.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber