Zona arancione rafforzata: significato e regole. Cos’è e cosa si può fare


Dopo la “gialla rafforzata“, arriva anche la zona arancione rafforzata: fa il suo debutto in provincia di Brescia e in quelle di Bergamo e Cremona, per limitare la circolazione delle varianti del Covid, e questo vuol dire che le regole sono più stringenti di una “normale” zona arancio. Si tratta di una misura locale, che potrebbe però essere ripresa anche in altre zone del Paese come strategia anti-contagio. Vediamo allora cos’è la zona arancione rafforzata, qual è il significato di questa espressione, cosa si può fare e quali regole la differenziano dalla fascia arancio e dalla zona rossa.

Dove è scattata la zona arancio “scuro”

La zona arancione rafforzata è stata decisa per la provincia di Brescia, per alcuni comuni della provincia di Bergamo (Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Calepio, Credaro e Gandosso) e per una cittadina nel cremonese (Soncino): le nuove regole scattano da quando entra in vigore l’ordinanza della Regione Lombardia, ossia dalle ore 18.00 del 23 febbraio.

A differenza di altre regioni in cui si sta valutando l’istituzione di zone rosse locali, come in Toscana, la Lombardia ha scelto di agire contro le varianti tramite  delle restrizioni leggermente meno impattanti di un lockdown, ma pur sempre pesanti. Il significato di questa zona rafforzata è rappresentato da una via di mezzo tra una normale zona arancione e le regole di una zona rossa.

Il significato della zona arancione rafforzata: cos’è, quali sono le regole e cosa si può fare

In pratica la differenza tra zona arancione rafforzata e una normale zona arancio sta nelle regole per le scuole, per le seconde case e per lo smart working. Questo colore Covid non è previsto dal Dpcm in vigore in tutta Italia: la nuova fascia racchiude una serie di restrizioni disposte a livello locale. Il significato della zona arancione rafforzata è che tutte le scuole sono chiuse, anche gli asili, le materne e le elementari (a differenza della normale zona arancio in cui sono aperte).

Le regole stabilite per questa fascia di rischio vietano poi gli spostamenti non solo fuori del comune, ma anche verso le seconde case presenti nella stessa regione. Dunque non si può andare a fare visita a congiunti, fidanzati o amici fuori comune. In più viene disposto l’uso obbligatorio dello smart working, dove possibile. Restano le altre norme su cosa si può fare nella zona arancione previste dal Dpcm e quindi coprifuoco dalle 22 alle 5, ristoranti e bar aperti solo per l’asporto (i primi fino alle 22 i secondi fino alle 18), mentre tutti i negozi, dall’abbigliamento alle scarpe, i parrucchieri e gli estetisti possono restare aperti.



Fonte e diritti articolo

Sei il proprietario di questo articolo e vuoi che venga rimosso? Contattaci sulla nostra Pagina Facebook.

Notizie h24 è un portale gratuito di notizie in tempo reale, nel sito puoi trovare tutte le notizie più importanti del giorno. Gran parte delle notizie pubblicate tramite un processo automatico sono prelevate da giornali online e siti verificati. Lo scopo di Notizie H24 è quello di avere una raccolta unica di tutte le notizie più importanti del giorno, così da poter dare più informazioni possibili al lettore in modo semplice. Le pubblicità presenti nel portale ci permettono di mantenere attivo il servizio.

Vuoi rimanere sempre aggiornato su tutte le notizie che vengono pubblicate?
Seguici tramite i nostri Social Network:
Piattaforma di Google News
Facebook

Enable referrer and click cookie to search for pro webber